Il volume analizza, con rigore scientifico e con chiarezza di esposizione, i temi delle possibili indagine peritali, sperimentati dall’autore in parte nel corso dell’insegnamento della «Grafologia giudiziaria» presso l’Università degli Studi di Urbino, in parte con le attività dell’Istituto Superiore di Grafologia  con sede in Roma.

Sono argomenti specifici del testo:
Le componenti stilistiche della grafia
– Le similarità casuali
– La contestualità degli scritti
– Il mancinismo
– Gli scritti anonimi
– La perdita della vista
– Le scritture patologiche
– Le scritture realizzate con l’intervento di due mani
– Le grafie realizzate in condizioni  anomale
– Le scritture realizzate sotto gli effetti della droga
– La datazione delle scritture
– Le grafie realizzate con l’arto munito di protesi mioelettrica
– Le scritture automatiche
– La perizia sui numeri
– L’incapacità di intendere e di volere
– Le perizie sulle scritture dei minorenni
– Il rapporto tra Grafologia giudiziaria e Criminologia.